Parti per il tuo prossimo cammino

Cerca il tuo cammino o trekking in Italia

Parti per il tuo prossimo cammino

Cerca il tuo cammino o trekking

Ultimi cammini e trekking inseriti

La lista degli ultimi cammini in Italia inseriti, con all’interno tutte le informazioni e i link utili di cui hai bisogno per partire.

Il cammino di Carlo Magno

Punto di partenza

Lovere

Punto di arrivo

Ponte di Legno

Lunghezza
Tappe

5

Il cammino delle Stelle (cammino Santiago in Sicilia)

Punto di partenza

Collesano

Punto di arrivo

Galati Mamertino

Lunghezza

150 Km

Tappe

6

Cammino di San Jacopo in Toscana

Punto di partenza

Firenze

Punto di arrivo

Livorno

Lunghezza

175 Km

Tappe

6

Il cammino Sospirolese

Punto di partenza

Sospirolo BL)

Punto di arrivo

Sospirolo (percorso ad anello)

Lunghezza

33 Km (variabile in base a percorso scelto)

Tappe

1 (variabile)

Trekking e cammini in Italia

L’Italia è attraversata da una vasta rete di sentieri e cammini che rispondono ai gusti e esigenze di tutti gli appassionati di trekking.
I cammini in Italia sono vari e hanno lunghezze diverse. Di recente è stato recuperato e valorizzato uno dei sentieri più lunghi del mondo: il sentiero Italia che con i suoi 7000 Km è suddiviso in circa 400 tappe e attraverso 20 regioni.
Oltre alla rete sentieri curata dal CAI (Club Alpino Italiano), che si diramano tra le montagne più belle d’Italia attraversando rifugi, esistono anche veri e propri pellegrinaggi.
Il cammino in Italia più famoso è sicuramente la Via Francigena, mentre a livello mondiale il cammino più famoso del mondo è sicuramente il cammino di Santiago de Compostela.

 

La differenza tra il cammino ed il trekking

Il cammino si differenzia dal trekking per la sua natura spirituale. Tuttavia non serve essere credenti per intraprendere un cammino che ha la sua peculiarità nella condivisione di un pezzo di vita con altre persone che come te hanno un’unica meta: il cammino stesso.
Oltre al cammino e al trekking si è sempre sentito parlare anche di hiking.
Vediamo le differenze e le definizioni di questi termini.

 

La definizione di Trekking

Il trekking è normalmente definito come un viaggio, tipicamente a piedi. Questo è un modo molto semplice di vederla. Il significato, tuttavia, è molto più sfumato.

Il trekking non è solo il modo in cui camminiamo per raggiungere un posto.
Il trekking è anche un’attività molto divertente, emozionante e comune, a cui praticamente tutti possono partecipare.
Si tratta fondamentalmente di uno sport incentrato sul camminare, con una destinazione in mente, e sul contatto con la natura e l’ambiente circostante.
Forse avete sentito parlare di trekking e di hiking.
Parleremo poi delle differenze tra le due discipline.

Trekking e hiking: le differenze

La differenza tra il trekking e l’hiking, come detto prima, è piuttosto piccola. In realtà, è tutta una questione di lunghezza, terreno e posizione.
Hiking, dall’inglese to hike può essere equiparato al termine italiano escursione.

 

Lunghezza

Per quanto riguarda la lunghezza, il trekking comporta normalmente una lunga camminata di diversi giorni o più attraverso terreni accidentati.
L’hiking, invece, si riferisce normalmente a un’escursione di un giorno, il più delle volte su una montagna.
Un esempio: “abbiamo fatto trekking in Nepal per 2 settimane”, ma “abbiamo fatto hiking (o un escursione) su una montagna in California lo scorso fine settimana”.

 

Terreno

Il terreno è un’altra differenza fondamentale tra il trekking e l’hiking o escursione.
Quando si pensa al trekking, almeno per me, evoca immagini di sentieri polverosi del deserto e di una giungla infida.
Quando si va in paesi come il sud-est asiatico e l’India, le compagnie di viaggio e i tour operator fanno riferimento al “trekking” piuttosto che all’hiking per la maggior parte del tempo.
L’hiking, invece, fa pensare a montagne innevate e valli verdi e lussureggianti. Pensate più al Canada, ai parchi nazionali californiani e alla Scozia, meno al Nepal, all’India e alla Thailandia.

 

Posizione

Questo ci porta al luogo, un’altra caratteristica fondamentale che definisce sia l’hiking e il trekking.
Fondamentalmente, sia il termine trekking che il termine hiking sono generalmente usati per una cosa simile che viene fatta in diversi luoghi del mondo. Se si fa una lunga e faticosa passeggiata nel deserto o nella giungla, allora questo potrebbe essere considerato trekking.
Tuttavia, se si va su per alcune montagne nelle Montagne Rocciose, in Alaska o in Colorado, questo potrebbe essere considerato trekking. Potrebbe anche essere considerato un’escursione con lo zaino in spalla se il vostro viaggio comportasse una visita turistica e un soggiorno all’aperto lungo il percorso.
Ad essere onesti, però, questi termini sono molto intercambiabili. Nella nostra esperienza, significano fondamentalmente la stessa cosa e dipende solo da con chi si sta parlando. Quindi non fatevi prendere troppo dalla terminologia!